Bruciamo più grassi con un’attività fisica di moderata intensità

0
211
Ecco cosa succede al tuo corpo e al cervello quando perdi peso

Recenti studi medici hanno mostrato che un esercizio fisico di moderata intensità permette di bruciare più grassi rispetto ad un esercizio fisico intenso. Si è visto che un esercizio fisico in cui il battito cardiaco è a circa il 60% è ottimale per la perdita di peso.

Attività fisiche a bassa e alta intensità

Un esercizio fisico di media intensità, per esempio una camminata sostenuta o una corsa leggera, permettono di bruciare più grassi rispetto a uno di elevata intensità. Un’attività fisica di elevata intensità è, per esempio, una gara di corsa, di nuoto, o una partita di calcio.

Quando svolgiamo un’attività fisica a bassa intensità, il corpo sfrutta un metabolismo lipidico (basato su grassi) che fornisce energia nel lungo periodo. Quando invece l’esercizio diventa più intenso il metabolismo si basa sui carboidrati che forniscono maggiore energia in poco tempo

La “zona ottimale per bruciare i grassi”

Col termine “zona ottimale per bruciare i grassi” s’intende il tasso metabolico ottimale per consumare i grassi presenti nel nostro corpo. Il nostro metabolismo si basa essenzialmente sul consumo di carboidrati, proteine, grassi e fosfati. Ogni persona ha un ritmo metabolico distinto che dipende da vari fattori: la genetica, il sesso, la dieta e il tipo di lavoro svolto. 

Come possiamo sapere quando il nostro corpo passa da un metabolismo che consuma grassi a uno che consuma carboidrati? 

Per rispondere a questa domanda i ricercatori hanno studiato la quantità massima di ossigeno consumato (VO2 max) da una persona durante un esercizio fisico. È stato osservato che nelle persone normopeso la zona ottimale per bruciare grassi è tra il 50% e il 72% della VO2max. Questa percentuale è più bassa (24-46%) nelle persone sovrappeso e obese, mentre è più alta negli atleti di resistenza. Le percentuali di VO2 max ottimali per bruciare grassi corrispondono a un esercizio fisico moderato.

Quanto grasso bruciamo in un’attività fisica moderata

Un altro aspetto da prendere in considerazione è la quantità di grasso che bruciamo effettivamente durante un esercizio fisico moderato.

 Purtroppo non ne consumiamo molto: si tratta di 0,5 grammi al minuto per un totale di 30 grammi per ora in un atleta e di 0,1-0,4 grammi al minuto per un totale di 6-24 grammi per ora in una persona normopeso. Questo spiega perché perdere peso sia difficile e richieda del tempo. Per dimagrire, dunque, dobbiamo capire quale tipo di attività fisica ci permetta di bruciare più grassi in relazione al nostro tasso metabolico.

Fonti

https://doi.org/10.3389/fphys.2018.00599

https://doi.org/10.1016/j.eclnm.2011.01.005

https://doi.org/10.1097/00005768-200201000-00015