Il freddo dipende dai geni

Il freddo dipende dai geni
Tempo di lettura: 2 minuti

Una nuova ricerca svela che grazie ai loro geni ci sono persone che vivono meglio al freddo.

Kristin Gribble, ricercatrice del Marine Biological Laboratory dell’università di Chicago, afferma che ormai è noto che la temperatura sia un fattore che agisce sull’invecchiamento e che molte specie animali vivono più a lungo a basse temperature rispetto a temperature più elevate.

Per questo motivo ci sono persone che credono che facendo una doccia fredda ogni giorno miglioreranno le loro performance sportive e si prolungherà la loro vita.

Questo studio svela che non si tratta solo di abbassare il termostato.

Lo studio è stato fatto su 11 ceppi geneticamente distinti di rotiferi, piccoli animali acquatici che vengono utilizzati come sistema modello per la ricerca sull’invecchiamento e poi pubblicato su  Experimental Gerentology.

L’ipotesi dei ricercatori era che se l’aumento della durata della vita dipende solo da una mera questione di termodinamica tutti i ceppi genetici studiati avrebbero avuto un aumento simile della durata della vita.

I ricercatori hanno trovato che l’aumento della durata media della vita andava dal 6 al 100% nei diversi ceppi genetici.

Il ruolo della temperatura nell’invecchiamento da radicali liberi.

Questa tesi  studiata già dagli anni ’50  propone che gli animali invecchino a causa dell’accumulo di danno cellulare da radicali liberi, una forma reattiva di ossigeno generata dai normali processi metabolici.

La Dott.ssa Gribble continua affermando che “si pensava che se un organismo è esposto a basse temperature, diminuisce  anche il suo tasso metabolico e di conseguenza si rallenta il rilascio di radicali liberi riducendo così il danno cellulare“.

In questo modo si rallenta l’invecchiamento e si  prolunga la durata della vita.

I loro risultati indicano che non è così per tutti infatti il cambiamento della durata della vita a bassa temperatura è controllato attivamente da geni specifici.

La Dott.ssa Gribble conclude dicendo che i loro risultati evidenziano che si deve dedicare maggiore attenzione alla variabilità genetica che permette ad ogni individuo di rispondere in modo diverso a temperature, allenamenti e ad eventuali terapie.

Fonti
https://news.uchicago.edu/story/do-colder-temperatures-affect-lifespan-depends-genetics
https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0531556518305011?via%3Dihub
13 Condivisioni