Le nuove linee guida per assunzione di proteine in chi pratica l’atletica leggera

0
366
Le nuove linee guida per assunzione di proteine in chi pratica l’atletica leggera

La Federazione Internazionale di Atletica Leggera (IAAF) assie all’Università di Stirling ha definito nuove linee guida internazionali per l’assunzione di proteine in atleti che praticano l’atletica leggera.

Il team è stato guidato dal dott. Oliver Witard ed ha visto coinvolti esperti del Comitato Olimpico e Paralimpico Norvegese, esperti della Confederazione dello Sport e della McMaster University di Hamilton, in Canada.

Durante la presentazione di queste nuove linee guida Stirling, ha dichiarato: “In questo articolo evidenziamo i benefici dell’assunzione di proteine nella dieta per l’adattamento dell’allenamento, la rimodellazione della composizione corporea e l’ottimizzazione delle prestazioni degli atleti. Raccomandiamo l’assunzione di circa 1,6 grammi di proteine per ogni chilogrammo di massa corporea ogni giorno, questo se l’obiettivo dell’atleta è quello di aumentare massa muscolare”.

Il documento offre anche una guida a quegli atleti di atletica leggera che mirano a ottimizzare il loro rapporto di forza, potenza o resistenza al peso corporeo per un vantaggio prestazionale.

“Gli atleti di atletica leggera che stanno seguendo una dieta di restrizione calorica e hanno l’obiettivo di ridurre al minimo la perdita di massa magra dovrebbero raggiungere livelli di proteine compresi tra 1,6 e 2,4 grammi per chilogrammo di massa corporea al giorno”, ha continuato il dott. Witard.

La precedente dichiarazione di consenso IAAF era stata pubblicata nel 2007 e, da allora, le prove alla base delle strategie nutrizionali per l’adattamento e la manipolazione del fisico negli atleti si sono evolute considerevolmente. La dichiarazione aggiornata è stata guidata dalla professoressa Louise M Burke, dell’Australian Institute of Sport e dall’Australian Catholic University.

Fonti:

http://dx.doi.org/10.1123/ijsnem.2018-0267