Maratona e cuore, ecco i rischi

Maratona e cuore, ecco i rischi
Tempo di lettura: 1 minuto

Sembra che le maratone possano aumentare significativamente le concentrazioni di diversi biomarcatori di sforzo sul cuore.

Ecco ciò che è emerso dalla ricerca pubblicata su Circulation, Journal of American Heart Association.

Maratona completa, mezza maratona e gara di 10 km: lo studio

I ricercatori spagnoli hanno confrontato i livelli di biomarcatori cardiaci, tra cui troponina I e troponina T e quelli per lo stress del tessuto cardiaco – in 3 gruppi composti da 21 corridori dilettanti ciascuno.

Ogni gruppo ha condotto una gara di diversa lunghezza: maratona completa, mezza maratona e una gara di 10 km.

I risultati: quando il cuore è a rischio?

Sebbene ci fosse poca differenza nel rischio a 10 anni di eventi cardiovascolari tra i corridori (in media circa il 3%), la pressione sul muscolo cardiaco, come misurato dai livelli dei biomarcatori, era molto più grande dopo una maratona completa.

L’incidenza degli arresti cardiaci nei maratoneti è solo di circa 1 su 50.000 corridori, ma un’alta percentuale di tutti gli eventi cardiaci indotti dall’esercizio si verificano durante le maratone, specialmente negli uomini di età pari o superiore a 35 anni.

Le considerazioni

“In genere pensiamo che i maratoneti siano individui sani, senza fattori di rischio che potrebbero essere predisposti ad un evento cardiaco durante o dopo una gara. Tuttavia, con la crescente popolarità delle gare di lunga durata, è aumentato esponenzialmente il numero di partecipanti. I nostri risultati suggeriscono che l’esecuzione di gare più brevi potrebbe ridurre la tensione imposta al miocardio durante la corsa alla competizione, conclude Juan Del Coso, direttore del laboratorio di fisiologia dell’esercizio presso l’Università Camilo José Cela, a Madrid, in Spagna.

Nel futuro

Il numero di soggetti nello studio non è abbastanza grande per valutare accuratamente le differenze nel rischio cardiovascolare a 10 anni, ma i ricercatori ne hanno in programma uno più ampio.

Fonte:
https://newsroom.heart.org/news/running-a-marathon-can-increase-cardiac-strain-in-amateur-runners?preview=8d1a

 

8 Condivisioni