Perdere peso con il nuoto invernale

0
221
Perdere peso con il nuoto invernale

Il corpo brucia energia, riduce l’appetito e aiuta a perdere peso. Questo è avvenuto stimolando i recettori del freddo e della nicotina.

Sono i risultati di uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università di Copenaghen. Ispirati dalla vita di tutti i giorni, hanno provato a creare un farmaco in grado di replicare alcuni effetti che il nuoto e il fumo hanno sul nostro corpo.

Aumento dell’energia e diminuzione dell’appetito

I ricercatori hanno potuto così osservare un aumento dello scambio energetico, pari a quello che normalmente si verifica in ambienti freddi, e un calo dell’appetito, come quello che si osserva con la nicotina.

Come attivare i recettori del freddo per bruciare energia?

Questa è la domanda alla base della ricerca.

In primo luogo, i ricercatori hanno così preso ad esempio il nuoto invernale. Durante questo tipo di attività sportiva, infatti, i recettori del freddo stimolano a loro volta il grasso bruno (tipologia di grasso presente nel nostro corpo), che inizia a bruciare energia.

Le considerazioni

Abbiamo ricercato i meccanismi molecolari tramite cui il freddo aumenta la combustione di energia, per duplicarli in un prodotto medico. […] Abbiamo così trovato un recettore del freddo (TRPM8) e identificato la sostanza icilina che può attivarlo“, afferma Christoffer Clemmensen, professore associato presso l’Università di Copenaghen.

I recettori del freddo, posti sulla superficie della pelle, mandano dei segnali al cervello che attiva così, tramite i connettori nervosi, il grasso bruno.

I topi sono dimagriti quando è stata loro somministrata l’icilina, che ha aumentato lo scambio energetico. Questo ha confermato la nostra idea.” prosegue Clemmensen.

Per perdere peso non è sufficiente concentrarsi solo sullo scambio energetico, bisogna anche mangiare di meno”.

Il recettore nicotinico

I ricercatori hanno iniziato a cercare qualcosa che potevano combinare con il trattamento a base di icilina. Si sono così concentrati sul cosiddetto recettore nicotinico.

Sapevi che… la nicotina è in grado di attivare il recettore che diminuisce l’appetito.

Seguendo una vasta gamma di test di varie sostanze farmacologiche che potrebbero attivare i recettori nicotinici, i ricercatori hanno scoperto il dimetilfenilpiperazinio (DMPP).

DMPP non solo sopprime l’appetito, ha anche un enorme effetto positivo sul metabolismo del glucosio rispetto alla nicotina, che ha un effetto negativo sul grasso nel fegato e sulla sensibilità all’insulina“, dice Clemmensen.

Abbiamo pertanto combinato icilina e DMPP e ottenuto quello che potremmo definire un effetto sinergico sul peso corporeo”.

Una perdita di peso del 12%: i risultati dello studio

Durante i test, i topi che hanno assunto la combinazione di icillina e DMPP, hanno avuto una perdita di peso di circa il 12%. Il loro metabolismo è stato migliorato e l’intolleranza al glucosio è scomparsa.

Nel futuro

Sono necessari ulteriori studi per determinare se la combinazione avrà lo stesso effetto sugli esseri umani, concludono i ricercatori ma le premesse sono molto incoraggianti.

Fonte:
https://www.nature.com/articles/s41467-018-06769-y
https://healthsciences.ku.dk/news/2018/10/researchers-make-mice-lose-weight-by-imitating-effects-from-cold-and-nicotine/