Un semplice bite per aumentare la performance sportiva

Un semplice bite per aumentare la performance sportiva

Gli atleti sono molto attenti alla preparazione sia fisica che mentale. Si cerca di seguire un’alimentazione corretta, di fare allenamenti mirati e si è sempre alla ricerca di tutto ciò che possa aiutare a migliorare le performance sportive. Ecco allora che non si può non considerare l’utilizzo di un bite sportivo.

Il bite sportivo non è un paradenti

Facciamo un po’ di chiarezza perché spesso si confonde il Bite con il paradenti ma sono due dispositivi con caratteristiche e campo di azione diversi. 

Il “paradenti” è un dispositivo di protezione soprattutto per i denti, e solitamente viene utilizzato in sport di contatto come la boxe, il rugby e l’hockey. Si posiziona sull’arcata superiore per ammortizzare le vibrazioni ed il contatto della mascella e dell’arcata inferiore su quella superiore.

Il bite sportivo  invece è un dispositivo che ha lo scopo di tenere distaccate le arcate dentarie e impedire di stringere i denti. Il rilassamento della muscolatura mandibolare, del collo e conseguentemente della colonna vertebrale, permette di migliorare le prestazioni. Posizionato nell’arcata inferiore può essere usato in tutti gli sport.

Perché utilizzare un bite sportivo?

I denti e la tensione mandibolare giocano un ruolo fondamentale nell’attività fisica ma sono spesso un aspetto trascurato.

Diversi studi hanno infatti evidenziato come un bite nell’arcata inferiore dei denti possa migliorare la postura e la tensione del collo che influenzano poi la colonna vertebrale ottenendo:

  •   Incremento della forza
  • Aumento della resistenza
  • Migliore respirazione
  • Aumento della concentrazione
  •  Diminuisce lo stress
  •  Riduce del 15% l’acido lattico  per l’eliminazione delle contratture e della tensione
  • Aumenta del 6-9% la velocità  di reazione

     

Quando si è concentrati, tesi o nervosi, involontariamente si stringono i denti e, un atleta lo fa in modo naturale ed involontario quando si allena o gareggia. Fa parte del “combatti o fuggi” del cervello. Nonostante questo meccanismo di vigilanza occlusale sia naturale, il serrare i denti e i mascellari induce la compressione delle Articolazioni temporo-mandibolare (ATM), innescando il rilascio di quantità in eccesso di ormoni come il cortisolo minando la performance; ciò produce contratture, stress e stanchezza . Il bite previene il serramento dei denti e permette di  alleviare la pressione sull’ATM. Così cessa la liberazione degli ormoni negativi in eccesso che dissipano l’energia, in modo che il corpo possa liberare TUTTE le sue potenzialità. 

Quale bite scegliere?

Esistono diversi bite sportivi sul mercato che si distinguono principalmente per il materiale di cui sono costituiti. Oltre alle resine acriliche, vengono ora utilizzati altri materiali come il silicone e materiale termoplastico che permettono di adattare il bite alla forma della propria bocca. In soli 5 minuti, il bite termomodellante viene personalizzato . Questi ultimi permettono un maggior comfort per ottimizzare le proprietà del bite.

64 Condivisioni