Imporre ai bambini di specializzarsi in uno sport potrebbe non essere la strada migliore per il successo

Imporre ai bambini di specializzarsi in uno sport potrebbe non essere la strada migliore per il successo

Potrebbe essere allettante per i genitori o gli allenatori esortare i bambini a specializzarsi presto in uno sport per aiutarli a massimizzare le loro possibilità di arrivare ai campionati più importanti ma potrebbe non essere la strada migliore per il successo.

In uno studio che ha esaminato le storie sportive di giocatori di hockey su ghiaccio professionisti e collegiali, i ricercatori del Penn State College of Medicine hanno scoperto che, in media, gli atleti avevano praticato più sport da bambini e hanno aspettato fino all’età di 14 anni per concentrarsi esclusivamente sull’hockey.

Fino ai 14 anni è meglio praticare più sport

Matthew Silvis, professore di medicina di famiglia, ortopedia e riabilitazione, ha affermato che i risultati aiutano a dissipare la convinzione che i bambini debbano specializzarsi in uno sport in tenera età per avere successo.

Come medico della squadra degli Hershey Bears, Silvis ha affermato di aver visto molti bambini iniziare a specializzarsi nell’hockey su ghiaccio già all’età di sei anni ma, secondo lui, questo comporta maggiori rischi per la salute mentale e fisica.

Molti genitori credono che il figlio possa avere migliori possibilità se sceglie uno sport molto presto nella vita e si concentra solo su quello. In realtà è il contrario di ciò che pensiamo in termini di medicina dello sport e prestazioni sportive, e questo studio ha supportato la nostra linea di pensiero“.

I ricercatori hanno affermato che oltre al rischio che i bambini si “esauriscano” dopo aver praticato solo uno sport in giovane età, ci sono anche rischi fisici nello specializzarsi troppo presto.

Se un bambino pratica solo uno sport, lavora solo determinati gruppi muscolari”, ha detto Silvis. 

La ricerca

I ricercatori hanno dato a 91 giocatori professionisti di hockey, NCAA Division I e NCAA Division III,  un sondaggio sulla loro storia sportiva. I partecipanti hanno annotato:

  • quando hanno iniziato a praticare sport, 
  • quali sport hanno praticato 
  • quando e perché hanno deciso di specializzarsi nell’hockey su ghiaccio.

Dopo aver analizzato i dati, i ricercatori hanno scoperto che l’età media in cui hanno iniziato qualsiasi sport era di 4,5 anni e l’età media in cui si sono specializzati nell’hockey su ghiaccio era di 14,3 anni. Solo il 12% degli atleti si è specializzato prima dei 12 anni. 

La maggior parte degli atleti praticava da due a quattro sport: il calcio e il baseball i più popolari oltre all’hockey.

Conclusioni

Silvis spera che lo studio non invierà solo il messaggio che va bene per i bambini praticare più sport quando sono giovani, ma che può anche essere un vantaggio.

Molti atleti professionisti sostengono infatti che praticare molti sport aiuta a sviluppare molte abilità e a far lavorare diversi gruppi muscolari.

Fonti:

https://journals.sagepub.com/doi/10.1177/1941738118800446

353 Condivisioni