Sport: Aneddoti e curiosità

0
227
Le nuove linee guida per assunzione di proteine in chi pratica l’atletica leggera

Ti sei mai chiesto perchè nello sport la divisa italiana è azzurra quando il nostro tricolore è verde bianco e rosso? Te lo sveliamo noi insieme ad altre curiosità!

La scelta dell’azzurro è in onore allo stendardo dei Savoia

Nel 1911, quando la rappresentanza dell’Italia calcistica scese in campo all’Arena di Milano contro l’Ungheria, regnava Vittorio Emanuele III e il colore ufficiale della casa reale era l’azzurro.

In onore di questa nobile famiglia reale venne quindi scelto il medesimo colore per le maglie, che fino ad allora erano state semplicemente bianche. Da allora rimase sempre legata sia alla nazionale di calcio che alle rappresentative italiane di qualunque altro sport.

Una medaglia divisa letteralmente a metà

Durante i Giochi di Berlino del 1936, due atleti giapponesi del salto con l’asta arrivarono a pari merito al secondo posto. Invece di ripetere la gara, tagliarono a metà le medaglie d’argento e di bronzo e fusero insieme le due metà diverse, in modo che ciascuno avesse una medaglia metà d’argento e metà di bronzo.

Una vittoria “illuminante”

La mezzofondista keniana Faith Kipyegon, trionfatrice a sorpresa nei 1500m alle ultime Olimpiadi di Rio (2016), ha chiesto e ottenuto come premio per il suo trionfo la luce elettrica per il suo villaggio natale, Ndabibit. Richiesta accolta e soddisfatta dal suo Governo.

Una dentiera….. d’oro

Ernest Hoppenberg, nuotatore tedesco, vinse l’oro nei 200 metri dorso alle Olimpiadi di Parigi del 1900, ma rischiò di non poter festeggiare la vittoria perché soffocato dalla dentiera. Venne salvato in extremis prima di annegare!

Una maratona lunga 55 anni

Il maratoneta giapponese Siso Kanakuri, subito dopo la partenza, scomparve senza lasciar traccia alle Olimpiadi di Stoccolma del 1912. Fu scovato nel 1962 da un giornalista a cui raccontò di aver abbandonato la gara a metà strada, trovando ospitalità presso una famiglia svedese per poi rientrare in nave (e sotto mentite spoglie) in patria. Nel 1967 ritornò a Stoccolma per tagliare il traguardo nello Stadio Olimpico e la sua maratona si concluse così dopo 55 anni!

Nel mondo esistono attività bizzarre considerate veri e propri sport. Ecco le più curiose

Cheese Rolling

Il Cheese Rolling si basa sulla capacità dell’atleta di prendere una forma di formaggio che rotola da un pendìo. La competizione sportiva del Cheese Rolling, o “formaggio rotolante”, è basata dunque sulla corsa. Questo bizzarro “sport” viene praticato in occasione di un evento che si tiene una volta all’anno sulla collina Copper nei pressi di Brockworth e Cheltenham, in Inghilterra. I concorrenti devono cimentarsi in una corsa inseguendo una forma di formaggio che rotola lungo un ripido pendìo. Vince chi per primo riesce ad acchiappare il formaggio. La velocità della discesa del formaggio può arrivare a 110 km/h

Corsa delle sedie da ufficio

Ogni anno, in Germania, si gioca la Bürostuhlfahren. E’ una gara di velocità, una corsa sulle sedie da ufficio. La sfida è a due a due. Vince chi taglia per primo il traguardo. Oltre alla velocità è premiata l’originalità nell’addobbare la propria sedia da competizione. Largo alla fantasia!

Corsa con moglie in spalla

La corsa con la moglie (fidanzata/amica va benissimo lo stesso) in spalla è uno sport molto faticoso praticato in Filnlandia, in Estonia e in Inghilterra. Obiettivo del gioco è trasportare la donna sulle spalle attraverso un percorso di 253,5 metri, pieno d’ostacoli. Si aggiudica la vittoria la coppia che per prima taglia il traguardo. Il peso di minimo della donna è 49 Kg. Se dovesse essere più leggera, la si zavorra per raggiungere il peso consentito. Se la donna cade a terra, alla coppia vengono assegnati 15 secondi di penalità. La gara si svolge ogni anno all’inizio di luglio e chi vince si aggiudica, oltre al titolo Mondiale e all’iscrizione al Guinness dei Primati, un quantitativo di birra equivalente al peso della moglie!