Come evitare infortuni durante l’attività sportiva

Come evitare infortuni durante l’attività sportiva

Uno studio del 2016 ha rilevato che 8,6 milioni di persone, di età compresa tra i 5 ei 24 anni, hanno un infortunio sportivo ogni anno negli Stati Uniti.

I ricercatori hanno evidenziato che i maschi di età compresa tra i 5 ei 24 anni costituiscono oltre la metà di tutti gli episodi di infortunio sportivo.

La parte inferiore del corpo ha più probabilità di essere coinvolta  (42 per cento). Le estremità superiori costituiscono il 30,3 per cento delle lesioni mentre le lesioni alla testa e al collo sono pari al 16,4% degli infortuni sportivi.

Praticando sport ed esercizio fisico può capitare di farsi male. Ecco alcune accortezze e suggerimenti per prevenire le lesioni più comuni.

Sei a rischio di infortuni sportivi se:

  • non pratichi sport  regolarmente
  • non ti riscaldi correttamente prima dell’esercizio
  • pratichi uno  sport di contatto

Tipi di infortuni sportivi

Le diverse lesioni sportive producono sintomi e complicanze diversi. I tipi più comuni di infortuni sportivi includono:

Distorsioni

La distorsione è un danno a un’articolazione provocata da un trauma con allungamento o rottura dei legamenti. Le cause del trauma sono, perlopiù, dovute a movimenti bruschi di torsione e rotazione, solitamente durante una pratica sportiva o lavorativa. Caviglia, ginocchio e spalla sono, in ordine decrescente, le articolazioni più frequentemente colpite da distorsione, anche se tutte le articolazioni del corpo possono essere interessate.

Stiramento muscolare

Lo stiramento è un eccessivo allungamento delle fibre muscolari, oltre le possibilità del muscolo. Il dolore insorge in modo progressivo durante l’attività sportiva, e la zona colpita risulta dolorosa alla palpazione. Non c’è una lesione anatomica vera e propria, quindi le fibre muscolari restano intatte.

Strappo muscolare

Lo strappo muscolare è una lesione muscolare che provoca impotenza funzionale e si manifesta con dolore acuto e ben localizzabile, e una tumefazione locale che, in seguito, può diventare un ematoma.

Come dice la parola stessa, c’è uno strappo delle fibre; a seconda del numero di fibre coinvolte si parla di strappo di primo, secondo o terzo grado.

Fratture

Il termine frattura designa l’interruzione della continuità di un osso; questo avviene in genere a seguito di un trauma, come per esempio una caduta. La frattura può essere diretta o indiretta: nel primo caso la frattura si colloca nella zona traumatizzata, nel secondo caso la frattura interessa un osso distante dalla parte colpita.

Le fratture possono essere inoltre distinte in composte, scomposte ed esposte. Nella frattura composta le due parti di osso rimangono nella loro sede anatomica; in caso di frattura scomposta i segmenti ossei perdono il loro allineamento e sono dislocati rispetto alla loro naturale posizione; la frattura esposta invece prevede una fuoriuscita dell’osso dalla cute, con una lacerazione della stessa.

Trattamento di lesioni sportive

Il metodo RICE è un regime terapeutico comune per le lesioni sportive. Sta per:

  • riposo
  • ghiaccio
  • compressione
  • Elevazione (tenere la parte infortunata sollevata)

Questo metodo di trattamento è utile per lesioni sportive lievi. Per i migliori risultati, seguire il i suggerimenti entro le prime 24-36 ore dopo l’infortunio. to di infortuni sportivi. La maggior parte di essi fornisce sollievo dal dolore e dal gonfiore.

Fissa un appuntamento per vedere il tuo medico se l’articolazione lesa mostra segni di:

  • forte gonfiore e dolore
  • grumi, protuberanze o altre deformità visibili
  • suoni schioccanti o scricchiolanti quando usi l’articolazione
  • debolezza o incapacità di poggiare il peso sulla parte dolorante
  • instabilità

Lesioni sportive gravi possono richiedere un intervento chirurgico e una terapia fisica.

Prevenzione infortuni sportivi

Il modo migliore per prevenire un infortunio sportivo è di riscaldarsi correttamente e fare stretching: i muscoli caldi sono più flessibili rendendo le lesioni meno probabili.

Ecco altri suggerimenti per evitare infortuni sportivi:

Usa la tecnica corretta

Impara il modo corretto di muoverti durante il tuo sport o l’attività. Ad esempio, in alcuni sport, piegare le ginocchia al momento giusto può aiutare ad evitare lesioni alla colonna vertebrale o ai fianchi.

Avere l’attrezzatura adeguata

Indossa le scarpe giuste ed eventuali protezioni.

Non esagerare

L’esercizio fisico è soggettivo per durata ed intensità, impara a conoscere i tuoi limiti e non sfidarli

Fai esercizi defaticanti

Ricordati che dopo l’attività dovresti fare lo stesso stretching e gli esercizi che hai fatto durante il riscaldamento.

Non ignorare i tuoi sintomi

Ricorda, prima riceverai una diagnosi e un trattamento, prima recupererai e tornerai in gioco.

Fonte:
https://www.healthline.com/health/sports-injuries
16 Condivisioni