I giocatori online potrebbero essere presto più pagati di quelli “tradizionali”

I giocatori online potrebbero essere presto più pagati di quelli “tradizionali”
Tempo di lettura: 2 minuti

I giocatori online stanno guadagnando sempre più spazio nel mondo degli sportivi, maggiori sponsor, maggiori stipendi… Tuttavia ciò che li accomuna agli sportivi “tradizionali” sono i momenti di forte stress durante il gioco, che portano, tra le altre, a digrignare i denti. Ecco come il bite può aiutarli.

Il contesto: i giocatori online potrebbero presto essere pagati più dei migliori atleti professionisti 

In meno di un decennio, il regno dello sport professionistico è stato preso d’assalto dall’aumento degli eSports (cioè degli sport elettronici). Questi eventi di videogiochi ora competono – e in alcuni casi superano – i tradizionali campionati sportivi per visualizzazioni live e soldi spesi in pubblicità.

Per i migliori giocatori di eSports, questo significa contratti di sponsorizzazione, premi in denaro e  celebrità globale.

Un esempio? Dota 2, un popolare gioco di guerra creato da Valve, ha recentemente distribuito 20 milioni di dollari ai suoi migliori giocatori durante il suo finale.

Perché gli eSport stanno andando così bene? 

Come uno spettatore di un evento sportivo, i videogiochi generano visualizzazioni almeno alla pari con i campionati professionisti.

Il torneo di League of Legends del 2016, ad esempio, ha attirato 36 milioni di spettatori, cinque milioni in più rispetto alle finali NBA, davanti a una folla del tutto esaurito presso il famoso stadio Bird Nest in Cina.

Gli eSports imitano i tradizionali principi delle leghe sportive: contenuti emozionanti, giocatori simpaticI, nomi di squadre avvincenti, momenti salienti al rallentatore, competizione intensa e risultati incerti.

Per quanto riguarda l’età gli eSport hanno attirato con successo spettatori più giovani  (nella fascia di età 18-34 anni).

Inoltre gli eSports attraggono gli inserzionisti. Le prospettive economiche per gli sport di videogiochi sono infatti sbalorditive. Secondo NewZoo, gli eSport “sull’attuale traiettoria dovrebbero raggiungere 1,4 miliardi di dollari entro il 2020.” E uno “scenario più ottimistico prevede entrate per 2,4 miliardi di dollari”.

Anche i giocatori online possono soffrire di stress e bruxismo 

Tuttavia, nonostante la quantità di sudore non sia lo stesso, ciò che accomuna i giocatori online agli sportivi “tradizionali” sono i momenti di forte stress durante il gioco, che causano, tra gli altri, il digrignamento dei denti, mal di testa e disturbi del sonno.

Più in generale parliamo di bruxismo, ossia l’abitudine a digrignare, serrare e strofinare i denti.

Una soluzione contro il bruxismo? Il bite!

Si tratta di un piccolo accessorio trasparente che aiuta la mandibola ad avere una posizione più corretta, proteggere i denti dai danni causati dal digrignamento e, allo stesso tempo, risolvere fastidiose cefalee.

Le tipologie di bite

Si possono principalmente classificare due gruppi in base alla modalità di creazione ed al materiale utilizzato:

  • Bite personalizzato,
  • Bite automodellante.

Questi strumenti sono disponibili in farmacia o dal dentista.

Scopri qui le differenze tra i due.

Fonti:
https://www.nxne.com/gameland/
https://mashable.com/2017/07/12/dota-2-prize-pool/?europe=true#fUBPaPzpjqqw
https://www.wsj.com/articles/fox-wins-rights-to-nfl-thursday-night-games-in-five-year-deal-1517414094
https://www.wsj.com/articles/espns-john-skipper-plays-offense-on-cord-cutting-1453228543
https://newzoo.com/insights/trend-reports/global-esports-market-report-2018-light/
https://www.kotaku.com.au/2016/06/more-people-watched-league-of-legends-than-the-nba-finals/
https://thenextweb.com/gaming/2017/11/03/esports-fill-olympic-stadium/
https://www.theguardian.com/technology/2015/jul/23/16-trends-that-will-change-the-games-industry
https://techcrunch.com/2014/08/25/amazon-will-officially-acquire-twitch/
https://www.forbes.com/forbes/welcome/?toURL=https://www.forbes.com/sites/johnkoetsier/2018/05/12/esports-the-new-football-scholarship-gaming-scholarships-grew-480-last-year/&refURL=&referrer=
26 Condivisioni