Perché le terapie manuali aiutano gli atleti?

Perché le terapie manuali aiutano gli atleti?
Tempo di lettura: 3 minuti

Cosa hanno in comune Arnold Schwarzenegger e Michael Jordan? Considerano il trattamento chiropratico una parte fondamentale del loro piano di salute che li aiuta a migliorare le loro prestazioni.

Diversi sport sono “asimmetrici” o dominanti in un lato del corpo e comportano movimenti molto ripetitivi. Ad esempio, pensa a un giocatore di golf che si impegna giorno dopo giorno con lo stesso swing o un giocatore di tennis che usa sempre la mano sinistra per i colpi. Questi esempi mostrano come gli atleti spesso si impegnino in movimenti ripetitivi con conseguenti potenziali  lesioni e sovraccarico di una parte del corpo.

Su quali aree agisce la terapia manuale

Ci sono tre aree chiave su cui la chiropratica e altre terapie manuali si focalizzano per aiutare gli atleti ad ottenere un vantaggio competitivo. Questi includono:

 

  • Migliorare il movimento del corpo
  • Avere tempi di recupero più veloci
  • Miglior comprensione connessione mente-corpo

Come atleta, può essere utile vedere il corpo come una macchina e, come tale, i corpi hanno bisogno di un certo livello di manutenzione. Alle automobili cambiamo  l’olio, le candele e controlliamo il bilanciamento delle ruote per mantenere l’auto in perfetto stato. Se non facessimo una manutenzione regolare, non funzionerebbe in modo efficiente. I nostri corpi funzionano allo stesso modo di un’auto, ma il piano di assistenza è diverso.

 

Il nostro corpo è come un’auto: necessita di manutenzione costante

Se vogliamo che l’auto funzioni bene è necessario fare manutenzione costantemente. Lo stesso  si può dire per i nostri corpi. Le terapie manuali forniscono assistenza per aiutare gli atleti a mantenere un allineamento e schemi di movimento corretti.

In particolare, la cura chiropratica fornisce un mezzo per riportare la struttura ossea in equilibrio, il che consente ai tessuti molli di lavorare in modo più efficiente. Gli atleti più efficienti possono avere un maggiore vantaggio durante una competizione. Ad esempio, Tom, un giocatore di golf, ha cercato un trattamento manuale per la sua lombalgia. Il chiropratico, ha valutato la sua colonna vertebrale e la muscolatura per capire meglio gli squilibri e ha scoperto che stava “compensando”. Il risultato di questa compensazione è l’inefficienza nei muscoli. Gli atleti di tutti i livelli utilizzano la chiropratica e altre terapie manuali, come fisioterapia, massoterapia, agopuntura e coppettazione per ottenere un vantaggio competitivo cercando di creare equilibrio ed efficaci movimenti del corpo.

Dan O’Brien, medaglia d’oro olimpica nel decathlon ha detto: “La chiropratica è essenziale per la corsa. Se potessi valutarla con un valore percentuale direi che influisce sulle mie prestazioni per  l’8-10% “.

 

L’importanza del recupero

Le terapie manuali non sono solo un mezzo per prevenire le lesioni, ma possono anche far parte del recupero da cicli di allenamento impegnativi e da lesioni, qualora ciò si verificasse. Il recupero è uno degli aspetti più importanti, ma spesso trascurati, dello sport. Recupero significa cose diverse per diversi atleti. Alcuni hanno bisogno di riposare. Alcuni hanno bisogno di riposare ma abbinando terapie manuali per altri è necessario riposo, terapie manuali e di lavorare con uno psicologo sportivo.

 

In che modo le terapie manuali aiutano con il recupero?

Le terapie manuali forniscono un incredibile strumento per aiutare il recupero fornendo tre componenti chiave.

  • In primo luogo, gli esercizi sono associati ad un aumento del flusso sanguigno verso i tessuti molli.
  • In secondo luogo, le terapie manuali possono migliorare il drenaggio linfatico.
  • Infine, una terapia manuale come la chiropratica aiuta l’allineamento della colonna vertebrale.

Per coloro che hanno avuto un infortunio, ci potrebbero essere alcune esigenze di trattamenti manuali molto specifiche come parte del loro piano di riabilitazione.

Quindi, in generale, molti atleti sono supportati da un team di terapisti che studiano ad hoc esercizi per il corpo. Queste squadre comprendono chiropratici,massaggiatori, professionisti di agopuntura e fisioterapisti.

Non è inoltre inusuale raccomandare qualche tipo di trattamento mente-corpo. Ogni atleta ha esigenze uniche, quindi ogni squadra di assistenza potrebbe essere diversa. È importante esplorare ciò che è più vantaggioso per ogni individuo. Gli atleti che abbracciano la creazione di un team di assistenza vogliono avere un maggiore successo nello sport e nel benessere.

 

Connessione mente-corpo

L’atteggiamento è poca cosa che fa una grande differenza” Winston Churchill

Dolore e lesioni e altri problemi medici possono sorgere con lo sport competitivo e trattamenti manuali possono aiutare con il recupero. Ma è importante ricordare che il modo in cui ci si approccia al recupero, da un punto di vista emotivo e mentale, può influire sul benessere generale. La ricerca mostra costantemente che un atteggiamento positivo è associato ad una maggiore risposta ai trattamenti di riabilitazione.

Le terapie manuali possono aiutare gli atleti a stabilire la connessione tra corpo e cervello. Ad esempio, il lavoro del professor Amy Cuddy ha dimostrato che la posizione del corpo (braccia sollevate intorno alla testa) è associata a cambiamenti nella chimica del corpo.

Le terapie manuali forniscono una via d’accesso alla connessione corpo-mente fornendo contatto e consapevolezza del corpo. E’ importante avere consapevolezza e riconoscere quando la tensione sta crescendo e sapere come alleggerirla con determinati esercizi.

Gli atleti che combinano la terapia manuale con la psicologia dello sport spesso vedono risultati incredibili.

 

Fonte:
https://sportsandthemind.com/3-benefits-of-manual-therapies-for-athletes/
1 Condivisioni